Prof. Paolo Tartarini

Dati biografici e formazione
  • Nato a Bologna il 12 settembre 1960.
  • Diploma di Maturità Classica (luglio 1979 - Liceo Statale M. Minghetti di Bologna).
  • Laurea in Ingegneria Nucleare (10 dicembre 1986 - Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Bologna).
  • Abilitazione all'esercizio della professione di Ingegnere nel marzo 1987.
  • Dottorato di Ricerca in Fisica Tecnica (giugno 1992 - Roma).
Carriera Universitaria
  • Ricercatore presso l'Istituto di Fisica Tecnica della Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna dal 27 novembre 1991.
  • Ricercatore confermato dal 27 novembre 1994.
  • Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze dell'Ingegneria della Facoltà di Ingegneria dell'Università di Modena dal 01 novembre 1997.
  • Professore associato confermato dal 01 novembre 2000.
  • Professore straordinario nel Settore Scientifico Disciplinare ING-IND/10 - Fisica Tecnica Industriale,  presso la Facoltà di Ingegneria, sede di Modena, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dal 01 novembre 2002.
  • Professore ordinario dal 01 novembre 2005.
Attività Didattica
Titolare degli insegnamenti di Termodinamica e Trasmissione del Calore, Tecniche di Gestione dell’Energia, Tecniche di Climatizzazione, Comfort nel Veicolo presso la Facoltà di Ingegneria di Modena, Fisica Tecnica A presso l’Accademia Militare di Modena.
Nel 2004 è stato presidente della Commissione Esami di Stato di Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
È stato responsabile, per l’Università di Modena e Reggio Emilia, del Dottorato Congiunto fra l’Università di Modena e Reggio Emilia e la University of Maryland at College Park, U.S.A., cofinanziato dall’Ateneo e dal MIUR nell’ambito dei Progetti MIUR di Internazionalizzazione del Sistema Universitario.
È stato membro del Collegio dei Docenti del Corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Energetica, Nucleare e del Controllo Ambientale (sede coordinatrice: Bologna).
Incarichi nell’Università di appartenenza
Attività Scientifica
È autore di circa 140 pubblicazioni scientifiche, prevalentemente su riviste e atti di convegni internazionali, nei settori della Trasmissione del Calore e della Fluidodinamica. È stato, fino al giugno 2005, uno dei due rappresentanti italiani del Consiglio Direttivo dell’associazione scientifica europea “Eurotherm”.
È membro del Consiglio Direttivo dell’Unione Italiana Termofluidodinamica (UIT) dal giugno 2004. Collabora stabilmente con la University of Maryland, College Park, USA, in progetti di ricerca su raffreddamento a gocce e tecniche water mist per l’ingegneria antincendio.

 

Alberto Muscio

Carriera Universitaria
  • Laurea in Ingegneria dei Materiali, conseguita nel 1996 presso l’Università di Modena con punti 110/110 e lode. Argomento della tesi: “Analisi termica del sistema di scarico di motori A.C.: modello matematico e verifica sperimentale”. Tesi preparata in collaborazione con il CRF – Centro Ricerche Fiat di Orbassano (Torino) e premiata con borsa di studio ATA – Associazione Tecnica Automobilistica.

  • Dottorato di Ricerca in Fisica Tecnica, conseguito nel 2000 presso l’Università di Bologna. Tesi di dottorato: “Misura della diffusività termica di materiali solidi mediante il metodo lock-in heating-cooling”. Tesi preparata in collaborazione con il CNR-ITC – Istituto di Tecnica delle Costruzioni del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Sezione di Padova (ex CNR-ITEF – Istituto per la Tecnica del Freddo).

Attività Didattica
  • Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Ingegneria di Modena, Università di Modena e Reggio Emilia, dal 16/7/2001 a oggi

  • Docente del modulo didattico di Termocinetica Avanzata, dal 2003 a oggi, per il Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica, il Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria del Veicolo ed il Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica, presso la Facoltà di Ingegneria di Modena - Docente del modulo didattico di Termodinamica e Trasmissione del Calore, nell'A.A. 2009-2010, per il Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica, presso la Facoltà di Ingegneria di Modena.

  • Docente Esercitatore dei moduli didattici di Fisica Tecnica per i Corsi di Laurea (quinquennale) in Ingegneria Meccanica e Ingegneria dei Materiali, dal 2000 al 2002, dei moduli didattici di Fisica Tecnica II, dal 1997 al 2001, e Fluidodinamica, dal 1999 al 2001, per il Diploma Universitario in Ingegneria Meccanica, dei moduli didattici di Termodinamica e Trasmissione del Calore, dal 2002 a oggi, e Fluidodinamica, dal 2002 a oggi, per i Corsi di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica, Ingegneria dei Materiali, Ingegneria Elettronica, Ingegneria delle Telecomunicazioni ed Ingegneria Informatica, presso la Facoltà di Ingegneria di Modena.

Attività Scientifica
  • Autore di oltre 60 pubblicazioni scientifiche su riviste e atti di convegni nazionali ed internazionali, nonché di due brevetti internazionali e tre brevetti nazionali depositati.

  • Partecipante attivo a progetti di ricerca scientifica ed industriale finanziati dal M.I.U.R. (Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale), dalla Regione Emilia-Romagna (Legge regionale n. 7/2002), da Enti Locali e da soggetti industriali.

Periodi di Studio all'Estero
  • Febbraio-Maggio 1997: The University of Aberdeen (Aberdeen, Scotland, U.K.).

  • Gennaio-Agosto 2000: The Catholic University of America (Washington, D.C., U.S.A).

Affiliazioni Scientifiche e Professionali

  • Socio dell'UIT – Unione Italiana di Termofluidodinamica.

  • Socio dell'AIPT – Associazione Italiana Proprietà Termofisiche.

  • Membro dell' Ordine degli Ingegneri della Provincia di Modena.

 

Giulio Allesina

Ingegnere meccanico e Dottore di Ricerca in Tecniche e Tecnologie del Veicolo, con tesi:" Experimental and analytical investigation of downdraft stratified gasifiers". Laureato con lode in ingegneria meccanica con tesi dal titolo "Applicazione della tecnologia termoacustica: costruzione di un refrigeratore a onde stazionarie", dal 2009 svolge attività di ricerca focalizzata sulle fonti rinnovabili presso il DIEF, all'interno del gruppo di Fisica Tecnica. E' assistente alla didattica per i corsi di Gestione delle energie e Fisica Tecnica, correlatore di numerose tesi di laurea triennale e magistrale, nonché autore di diverse pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali.

 

Simone Pedrazzi

Simone Pedrazzi si è laureto con lode in Ingegneria Meccanica all'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia con la tesi dal titolo "Modelling of a hybrid system cogeneration hydrogen from wind power." Nel 2014 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca alla scuola di "Meccanica Avanzata e Tecniche del Veicolo" della stessa università con tesi dal titolo "Modeling and optimization of advanced system for electrical energy production from wood biomass". Attualmente è assegnista di ricerca c/o il Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari" sul tema delle energie rinnovabili. Assistente alla didattica nel corso di Gestione dell'Energia ed Impianti Termotecnici, cultore di Fisica Tecnica e co-autore di diversi articoli scientifici internazionali. 
 

Antonio Libbra

Ingegnere Meccanico con Dottorato in Ingegneria dei Materiali, lavora nel campo dell’efficienza energetica dal 2005. Si affaccia nel 2008 al mondo delle bioenergie studiando le potenzialità energetiche dello sfruttamento della ricrescita dei boschi emiliano-romagnoli. Dal 2009 conduce l’attività operativa del Laboratorio per l’Efficienza Energetica dell’Università di Modena (EELab) di cui è cofondatore. Dal 2011 svolge ricerche sulla produzione di energia dalla digestione anaerobica delle biomasse di scarto e più di recente dalla gassificazione di matrici legnose. È autore di diverse pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali.